venerdì 19 febbraio 2016

Grande mezzofondo a Glasgow !



800 M: il miglior accredito al via è del polacco Adam Kszczot con 1:45.63, ma il cast è di ottimo livello che lascia bene sperare per risultati di gran valore con il bronzo olimpico di londra ’12 negli 800 Timothy Kitum e con Mohamed Aman, Mark English ed Erik Sowinski con un SB praticamente identico. Grande bagarre.

1500 M: grandissimo cast con Souleyman fresco recordman mondiale dei 1000m indoor e Abdelaati Iguider capofila delle liste mondiali stagionali sui 3000, da non sottovalutare il ceco Holusa che arriva dal record nazionale sempre sui 1000 indoor. A difendere i colori britannici l’ottimo Emanuel Lee il finalista di pechino sui 5000 Tom Farrell e in chiave europa Pieter-Jan Hannes.

800 F: altra gara molto interessante da seguire con molte atlete dello stesso livello, Melissa Bishop che arriva dal fresco record canadese sui 800, la polacca Joanna Jozwik capofila stagionale a livello sugli 800, giocheranno in casa la giovane Laura Muir e la più esperta Jenny Meadows alla sua ultima stagione della carriera.

1500 F: la stessa è sicuramente Siffan Hassan che dopo le ottime impressioni agli europei di cross, esce allo scoperto per rispondere al record mondiale della DIbaba sul miglio, a renderle la vita più complicata ci saranno le due etiopi Gudaf Tsegay e Axumawit Embaye; mentre dagli USA la giovane promessa a stelle e strisce Mary Cain alla ricerca della brillantezza perduta e Cory Mcgee.


3000 M: la gara più attesa con l’eroe di casa Mo Farah di ritorno dallo stage in altura in Etiopia, dovrà vedersela con un rinato Augustine Choge e i due specialisti delle siepi Conselus Kipruto e Paul Kipsiele Koech; per i colori britannici Tom Lancashire e il finalista di Pechino 2015 dei 1500 Charlie Grice, anch’egli in etiopia con Mo, mentre dall’Oregon Track Club Elita ci sarà Ben Blankenship.