domenica 24 luglio 2011

MONACO MEETING..I MIEI VOTI

9,5 BRIMIN KIPRUTO :era annunciata come una gara sicura sotto gli 8' e le attese non sono state tradite.Bravo Kipruto a stare sempre coperto e sfruttare il lavoro dei connazionali per piazzare la zampata decisiva nell'ultimo mille.Peccato per quel centesimo che gli ha negato un record del mondo veramente meritato!!Incredibile veramente vederlo nell'ultimo giro saltare la riviera senza neppure usare il piede di appoggio sull'ostacolo.

9 MO FARAH :gli allenamenti con coach Salazar hanno dato all'inglese un impressionante salto di qualità e anche in questo 5mila ha ribadito la sua supremazia.Bravo in una condotta tattica assai prudente nei primi km per poi risalire la testa del gruppo senza avere problemi di spintoni.Ultimo chilometro devastante con i parziali di 63.4-60.0-53.71 sui singoli 400m per riuscire a tenere testa al velocissimo americano Bernard Lagat in una gara da record.

8,5 SILAS KIPLAGAT  :protagonista annunciato e confermato in una gara velocissima,adeguatamente lanciata.Fosse partito prima o fosse stato assistito da altri il crono sarebbe forse stato ancora meglio.Montecarlo porta fortuna al keniano che lo scorso anno si mise proprio qui in luce.Deplorevole la "rissa francese".

8 DAVID RUDISHA e ASBEL KIPROP :voto uguale per i due protagonisti degli 800m.Il campionissimo bravo nel conquistare la vittoria con un ottimo crono stagionale e assolutamente mai impensierito dagli avversari.Merita uguale voto Kiprop per l'acume tattico dimostrato per una volta:coperto fino ai 400 tirati dal magistrale Tangui per poi scatenarsi in una bellissima rimonta azionando le sue lunghe leve e arrivando a un risultato cronometrico ottimo per un miler come lui.

7,5 AMANTLE MONTSHO e YUSUF-JAMAL:ottima gara della quattrocentista del Botswana a standard decisamente elevati,speriamo che possa riposare prima di Daegu:pare aver gareggiato tanto.Per la miler naturalizzata Bahrein una altrettanto positiva prestazione riuscendo a contenere sopratutto la fortissima americana Uceny,fino a Monaco imbattuta sulla distanza.

7  USAIN BOLT: vince la gara in un ottimo tempo come 9.88 ma non convince ancora sui 100m dove rischia veramente contro il connazionale Asafa Powell.Fortuna sua che il connazionale Carter si sia scomposto gli ultimi metri di corsa altrimenti sarebbe stata veramente dura per Bolt.

6 CARMELITA JETER E BARBARA SPOTAKOVA :La Jeter poteva forse ambire a qualcosa di meglio puntando la wordl leading mentre la Spotakova la ottiene mantendendo le gerarchie di specialità.

5 BLANKA VLASIC :lontana dai suoi standard di rendimento e parsa un poco spenta.Dovrà darsi da fare per recuperare la Chicherova che nelle stesse ore saltava in Russia 2,07m.


FOR MY ENGLISH-FRIENDS USE THE TRANSLATOR I HAVE PUT IN THE TOP OF THE PAGE